Biricoccolo

Categoria: FRUTTI ANTICHI

Antico frutto citato gia' nel 1775 dai frati certosini di Parigi. E' un ibrido naturale tra susino mirabolano (Prunus cerasifera) e albicocco (Prunus armeniaca) presente storicamente in Italia fin dall'Ottocento nel bolognese e nella zona vesuviana. Viene chiamato anche Albicocco del Papa, Albicocco nero, Albicocco violetto e susino-albicocco. L'albero e' abbastanza vigoroso, rustico e raggiunge 5/6 metri d'altezza. Si adatta bene alla coltivazione sia in pianura che in collina. Ha una buona resistenza alle malattie. Il frutto e' tondeggiante o leggermente elissoidale, di medie dimensioni. La buccia e' liscia, sottile, vellutata al tatto con un fondo giallo e sovraccolore rosso che diventa piu' scuro a maturazione. La polpa e' di color arancio carico, aderente al nocciolo, dolce, leggermente acidula, succosa, con un sapore che ricorda l'albicocco con la fragranza di una susina. Matura tra la III^ decade di giugno e la I^ decade di luglio. Si consuma fresco e in marmellata. Si conserva 15-30 giorni.

FRUTTO : antico, medio, tondeggiante
POLPA: arancio carico, dolce, leggermente acidula, succosa, aderente
BUCCIA: liscia, sottile, vellutata, rossa
MATURAZIONE III^ decade giugno/I^ decade luglio
CONSUMO: fresco, marmellata
CONSERVAZIONE: 15-30 gg
RESISTENZA ALLE MALATTIE: buona
Fai una domanda su questo prodotto
0
Shares

Questo sito, www.igiardinielefronde.it, non utilizza cookie di profilazione ma solamente cookie tecnici. Se accedi a qualunque elemento di questa pagina acconsenti implicitamente a utilizzare i cookie.